Età
4 +

BLEONS / LENZUOLA

Spettacoli

Viaggio alla scoperta della poetica delle lenzuola

 

regia: Maria Giulia Campioli
con: Lucia Linda, Claudio Mariotti

idea di Maria Giulia Campioli e Claudio Mariotti

disegno luci: Claudio Parrino

 spettacolo finalista in-box verde 2017

 

Ti leggo una storia? / No, giochiamo ancora un po’, ti prego… / Che barba i tuoi giochi… / Guarda qua! / Bello! Me lo regali? / Sì. E adesso leggimi il tuo libro. / Te lo leggo, però poi si dorme. / Il tuo letto è più bello del mio!… / Non è vero, sono uguali. / Allora perché il mio è brutto? / Non è brutto, è solo disordinato, perché tu ti giri e ti rigiri, ti giri e ti rigiri, ti giri e ti rigiri… / Va bene, ho capito… / Aiutami a sistemarlo. / Adesso spegni la luce. / Ma io ho paura del buio… posso dormire con te? / No! E mi raccomando: non russare! / E tu non fare il sonnambulo! / …Dai, vieni qui, vicino a me. E adesso: buona notte! / Sogni d’oro. / Cosa vorresti sognare stanotte? / Farfalle, lucciole e alberi, poi il mare e le stelle… e tu? / Un avventura in barca: in mezzo al mare, poi arriva la tempesta e faccio naufragio… / C’è da morire di paura! / Morire sì… ma solo per sogno. Poi mi risveglio.

 

Due personaggi si preparano per andare a letto.

Un’operazione banale e quotidiana si trasforma in un’impresa epica. Una lunga serie di gag da comiche del cinema muto accompagna la preparazione dei letti dei due protagonisti: un Lui concreto e pratico e una Lei goffa ed effervescente. Lo scherzo prosegue anche sulla luce: accesa, spenta, accesa, spenta. Si dorme.

Si sogna. Nell’onirica sinfonia del sonno profondo si passa, senza soluzione di continuità, da un paesaggio notturno di lucciole e gufi a un mare in tempesta, dalla comparsa di misteriose figure a pranzi luculliani.

La teoria dei sogni elabora vissute e paure diurne, tra contenuto manifesto e contenuto latente ci si salve dalle onde del naufragio per poi morire di troppa sazietà. Ma è solo un sogno: un viaggio onirico alla scoperta della poetica delle lenzuola che si srotola fino al canto del gallo e al sorgere del sole.

“Lo spettacolo agisce su una leva tanto emozionale quanto formale, delineando un quadro raffinato e semplice. La scenografia quasi inesistente si fonde con gli oggetti di scena, fondale da utilizzare in mille modi, lenzuola le cui caratteristiche principali sono versatilità e malleabilità. Sono, in sintesi, il tramite attraverso cui una regia efficace ci traghetta con la grazia di Mary Poppins dal teatro al sogno e ritorno”. (Giulio Bellotto, eolo-ragazzi.it)

 

La fase di ricerca per lo studio dello spettacolo è stata realizzata nell’ambito dei Progetti Produttivi accolti da teatroescuola 14.15

(leggi l’intervista su Bleons di Clara Giangaspero pubblicato sul blog del teatroescuola)

 

 

 

Materiale utile     scheda approfondimento BLEONS-Lenzuola 2017 scheda tecnica Bleons BLEONS - disegno luci liberatoria testo Bleons